progettorussia.it
il primo sito dedicato al gemellaggio scolastico tra l'Italia e la Russia

Italiano
Русский

Appia Viaggi sas
AMAT SpA
EduCentral rating
Casa Isabella
Hotel Eden Park
Gabbiano Hotel
ONL Mir Nauki
Provincia di Taranto
Comune di Taranto
Centro Servizi Amministrativi di Taranto
Assindustria Taranto
Sovrano Militare Ordine di Malta
Hotel Soyuz
Orizzonte Scuola
SO.EL.TA. Elettromeccanica
Icoman Italia

 VACANZE-STUDIO IN ITALIA
Un caloroso arrivederci al 2009 ha con-cluso nel mese di luglio il soggiorno e-stivo per lo studio della lingua italiana che ha visto partecipi gli allievi delle scuole moscovite aderenti al Progetto "Tolleranza e Pace".
Una delegazione delle scuole di Mosca Nord composta da alunni e docenti del-le scuole N° 1223, 1250, 1251, 1409 e 141 è giunta a Brindisi il giorno 5 luglio guidata dalla coordinatrice Irina Il'ičëva.
Accolti dal coordinatore italiano della re-te Progetto Russia, il dirigente scolasti-co Gennaro Esposito, dal dirigente sco-lastico Egidio Lenti e dal prof. Francesco Lentini, gli ospiti si sono recati per una settimana nel Parco Nazionale del Polli-no, dove per il quarto anno consecutivo hanno trascorso un periodo di vacanze studio insieme agli allievi dell'Istituto “G. Galilei”.
Nel corso della settimana i ragazzi russi hanno seguito un corso intensivo di lin-gua italiana.
Divisi in due gruppi sulla base del livel-lo di conoscenza della lingua, essi non soltanto hanno potuto approfondire gli aspetti morfologici, lessicali e sintattici della lingua italiana, ma hanno anche avuto la possibilità di conoscere alcuni aspetti significativi della cultura italiana.
Parallelamente i ragazzi dell'Istituto “G. Galilei” hanno proseguito lo studio della lingua russa.
Artefice di questo significativo ponte co-municativo, come sempre, il prof. Fran-cesco Lentini, affiancato per la parte i-taliana dalla professoressa Alba Nigro e per la parte russa dalla professoressa Oksana Gadalova.
Sia per quanto concerne l’approccio cul-turale che per quanto riguarda l’eserci-tazione linguistica, un significativo mo-mento di confronto sono state le espe-rienze di drammatizzazione condotte, come è oramai tradizione consolidata, da Giovanni Guarino e sviluppate con-giuntamente dai ragazzi italiani e dai loro coetanei russi.
Nelle funzionali strutture dell’Hotel Pa-radiso, nello splendido scenario natura-le del Parco Nazionale del Pollino, i ra-gazzi italiani e russi hanno ricordato i canti che nelle tradizioni dei due popoli accompagnavano i diversi aspetti della vita - la nascita, il matrimonio, il lavoro e la fede.
Grande importanza ha avuto inoltre l’a-spetto naturalistico, che ha caratterizza-
Nel corso dello spettacolo teatrale i ragazzi riscoprono le tradizioni popolari
Il gruppo italo-russo a San Severino Lucano nel Parco Nazionale del Pollino
to in particolare la passeggiata a Bosco Magnano, dove i ragazzi hanno avuto la possibilità di osservare aspetti molto particolari della fauna e della flora del Parco.
Significative sono state, nel corso della settimana lucana, le escursioni a Mara-tea e a Civita, un antico insediamento di origine albanese che ha conservato le proprie tradizioni culturali, religiose e linguistiche.
La comitiva si è quindi trasferita a Ca-stellaneta Marina, dove ha potuto tra-scorrere nella splendida cornice del Ni-cotel una seconda settimana ancora de-dicata all’apprendimento della lingua i-taliana e alla visita delle bellezze della costa jonica.
Durante le pause i ragazzi russi hanno alternato tuffi e nuotate ai momenti di animazione proposti dallo staff dell’Ho-tel, non mancando di apprezzare allo stesso tempo l’ottima cucina proposta dallo chef del Nicotel.
A Taranto e a Castellaneta Marina la delegazione ha ricevuto la visita dei di-rigenti scolastici Grassi e Milda.
Particolare interesse hanno suscitato le escursioni a Taranto, dove in particolare la delegazione ha potuto visitare il ca-stello aragonese, e allo zoosafari di Fa-sano, che ha consentito ai visitatori di osservare da vicino numerose specie a-nimali, anche attraverso comode strut-ture perfettamente integrate in un am-biente rispettoso della natura e degli stessi "ospiti".
Come sempre la delegazione russa è rimasta stupita dalla visita ai trulli di Alberobello, dove un’atmosfera magica intrisa di storia e di natura ha accolto ed ha affascinato non soltanto coloro che visitavano Alberobello per la prima volta, ma anche coloro che nell'ambi- >
La guida illustra ai ragazzi le principali caratteristiche del territorio del parco
  Web Design by Francesco Lentini
Copyright © 2003 progettorussia.it